Torta di Melanzane Sgombro e Timo

img_5334

 

 

Halloween è sempre più vicino e le belle giornate di sole latitano ormai…un paio di settimane fa in una domenica assolata di festa ne ho approfittato per un pranzo improvvisato con qualche amico, ho approfittato soprattutto del giardino genitoriale per poter scattare qualche bella foto…immaginerete che ho scattato prima dell’arrivo degli ospiti…no ovviamente, quel giorno ho fatto tardi, sono arrivata a casa giusto in tempo per preparare un’idea di pranzo, ma mentre l’acqua provava ad arrivare a bollore io ero in giro nel giardino con il piatto in mano, il cane mi guardava sognante, il gatto sospettoso e un paio di amiche che studiavano l’inquadratura giusta con me…

 

img_5335

 

Devo calcolare meglio i tempi, lo so, ogni volta ci provo, ma poi c’è sempre quella variabile che sicuro non andrà come dovrebbe…ed ecco che mi ritrovo a vestirmi mentre il forno ancora va, sforno teglie incandescenti convinta di avere mani d’amianto…per poi constatare che non solo sono di comunissima carne ma che fanno pure un sacco male…salvate le teglie e con le mani ancora paonazze e cariche di buste di solito volo in macchina…ormai la mia rinomata fortuna è cosa nota ai più…chi mi conosce sa che qualcosa nei miei programmi non andrà per il verso giusto, non fraintendete, una volta che ci si mette seduti tutto funziona come un orologio svizzero…è il prima che mi frega…

 

 

img_5346

 

Magari un giorno vi racconterò di un infausto esperimento con la vaso cottura, o della mia torta di compleanno (per sole 30 persone) che si è adagiata sul cruscotto/sedile/tappetino dell’auto (neanche 20 metri da casa ed era già nella pattumiera) o di quel profumatissimo strudel scivolato sul tappeto (a pelo lungo of course) con somma gioia della cana che, nonostante tutti gli acciacchi che già aveva, si è sollevata per la prova qualità…un giorno magari…

 

 

 

Questa è una torta fatta stranamente in tempo, credo che il fatto di fare Spielberg mi obblighi a prendermi del tempo, quindi per fortuna delle mie mani ( e con buona pace della farmacia che non mi vedrà entrare a comprare l’ennesima crema per le scottature), l’ho sfornata con calma e trasportata bella fredda e riposata…ovviamente ho fatto tardi per altro, sia mai che perdo le mie abitudini 😉

 

img_5345

 

Print Recipe
Torta di Melanzane Sgombro e Timo
Porzioni
Ingredienti
  • Per l'impasto Lievitato:
  • 250 g Farina 0
  • 300 g Latte di Soia
  • 5 g Lievito di Birra
  • 5 g di Sale
  • 25 g Olio d'oliva
  • Per la Farcia:
  • 1 Melanzana
  • 150 g di Sgombro al limone Rizzoli Emanuelli
  • Timo
  • Olio di Semi
  • Sale
  • Pepe
Porzioni
Ingredienti
  • Per l'impasto Lievitato:
  • 250 g Farina 0
  • 300 g Latte di Soia
  • 5 g Lievito di Birra
  • 5 g di Sale
  • 25 g Olio d'oliva
  • Per la Farcia:
  • 1 Melanzana
  • 150 g di Sgombro al limone Rizzoli Emanuelli
  • Timo
  • Olio di Semi
  • Sale
  • Pepe
Istruzioni
  1. Per L'impasto:
  2. in una planetaria, o in una ciotola se si impasta a mano, versare la farina, aggiungere il latte, il lievito a pezzetti e l'olio, cominciare ad impastare, quando l'impasto comincerà a formarsi aggiungere il sale e continuare ad impastare ancora per 5/10 minuti, fino a quando non si avrà un impasto sodo ed elastico perfettamente incordato, si staccherà dalle pareti della planetaria lasciandole pulite, a questo punto metterlo a lievitare in una ciotol, precedentemente unta, coprire con pellicola e lasciare lievitare fino al suo raddoppio.
  3. Per la Farcia:
  4. Preriscaldare il forno a 200 °C.
  5. Tagliare l'estremità superiore della melanzana, tagliarla a metà ed incidere con il coltello la polpa, creando una griglia, condire con timo, sale, pepe e olio ed infornare per circa 30 minuti.
  6. Una volta cotta rimuovere la polpa della melanzana con un cucchiaio e metterla in un frullatore, aggiungere lo sgombro e frullare, fino ad ottenere una pasta omogenea, mettere il composto in una sacca da pasticcere.
  7. Stendere l'impasto, con un coppapasta tagliare dei dischi regolari, farcire ogni disco di pasta con un po' del composto di melanzana e sgombro, richiudere il disco a formare una mezza luna e poi unire gli estremi, come a formare un tortellino, continuare così fino al termine della farcia.
  8. Ungere una teglia di 28 cm di diametro, cospargerla di semola e disporre i diachi farciti a formare cerchi concentrici, coprire con pellicola e far lievitare fino al raddoppio.
  9. Preriscaldare il forno a 200 °C.
  10. Una volta lieviti, rimuovere la pellicola ed infornare per circa 30 minuti, sfornare e lasciar stiepidire prima di servire.

 

img_5344

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Ricette disegnate: Castagnaccio