Pollo Farcito Con Verdure al Curry, Gravy al Sidro di Mele e Carote Caramellate per l’MTC 51



image

 

Che l’MTChallenge fosse una scuola di Cucina non avevo dubbi, ho aspettato tanto ad iscrivermi proprio per il timore di non essere all’altezza, perchè secondo me “solo i blogger che sanno veramente cucinare potevano partecipare” ho sbirciato per un paio di anni dalla finestra quello che accadeva nelle loro cucine e poi mi sono buttata, un pan di Spagna, un hamburger, una pasta al pomodoro, “dai ci posso stare, non sarò la migliore ma non devo neanche indossare le orecchie da asino” poi si è cominciato a salire di livello…un croissant sfogliato, e certo e che ci vuole, solo quei 7-8 kg di ansia e via…ho cominciato a sfogliare che manco lo avessi fatto per una vita…ho guardato il Doppio assaggiare quei Croissant con la stessa leggerezza di una madre che aspetta i colloqui con gli insegnati del figlio…

 

 

image

 

 

Dopo kg di burro per sfogliare pensavo di poter ricominciare a respirare, il mio bollino aveva fatto gli esami di 3 media, ora il primo anno non sarebbe stato impegnativo, è solo il primo anno….e no!

Scordavo di aver iscritto il blog alla scuola militare, doveva crescere e doveva farlo in fretta dovevano “nascergli i peli sul petto” se voleva continuare, doveva diventare brutale e affrontare il primo animale a mani nude!

 

 

image

 

 

Quando ho visto che questo mese bisognava disossare un animaletto, volatile coniglio o emu, a proprio piacimento ho pensato “ecco che mi gioco il mio primo jolly e passo la mano” ma potevo lasciare il Blog a casa il giorno del primo compito in classe nella nuova scuola?!?

 

 

image

 

 

Mi sono armata di volatile (uno bello grosso che magari potesse aiutarmi a non fare tanti errori), coltelli, trinciacarne e ho cominciato…ero concentrata come uno scacchista alla partita della sua vita, un grembiule addosso, una bella scaldata al volatile con il cannello, per una ceretta radicale (bisognava renderlo presentabile) ed ero pronta!

 

 

image

 

 

Mi sono sentita Dexter, la leggiadria non mi ha contraddistinto in quei momenti in cui non ero convinta di aver lussato il femore a quella povera bestiola, ho continuato a rileggere a voce alta le indicazioni di Santa Patrizia, che vi assicuro sono degne della migliore scuola di cucina, mi sono destreggiata tra forcelle, spine dorsali e coltelli, con la ferma convinzione che tra un osso e l’altro ne avrei portato via anche uno mio (con somma meraviglia e sgomento ho ancora tutte le dita ed entrambe le mani…che niente non è), ho continuato fino a quando senza neanche accorgermi mi sono trovata davanti un pollo farcito e cucito (forse le mie nonne, sarte, non sarebbero state proprio fiere del punto di cucitura ma una cosa alla volta).

 

 

image

 

 

Ne è uscita una delle migliori cene in casa Pepper, non ricordo di aver mai ricevuto tanti complimenti dal Dolce Doppio come quella sera, certo ci sono ancora molte imperfezioni, la pelle si è rotta in qualche punto ma la soddisfazione di aver disossato, farcito ricucito un pollo intero è immensa, per non parlare del brodo ai semi di finocchio (felice intuizione) e il grave al sidro di mele che dopo averlo assaggiato non si può più stare senza!!!

 

image

 

 

5.0 from 1 reviews
Pollo Farcito Con Verdure al Curry Gravy al Sidro di Mele e Carote Caramellate
 
Tempi di Preparazione
Tempi di Cottura
Tempo
 
Autore:
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 1 Pollo (Spennato ed Eviscerato)
  • Per la Farcia:
  • 120 g di Pane Raffermo
  • 450 g di Latte
  • 230 g di Carote
  • 3 Zucchine Medie
  • 150 g di Piselli sgusciati
  • ½ Cucchiaino di Curcuma
  • ½ Cucchiaino di Paprika Piccante
  • 1 Cucchiaio di Polvere di Curry
  • Sale e Pepe
  • ⅓ di Cipolla Bianca
  • 4 Cucchiai di Olio Extravergine di Oliva
  • Per il Brodo di Pollo:
  • Carcassa ottenuta dal disosso del pollo
  • 3 Carote
  • ¾ di Cipolla bianca restanti
  • 2 Coste di Sedano
  • 2 Cucchiaini di Semi di Finocchio
  • 1 Rametto di Rosmarino
  • 1 l di Acqua
  • Per il Gravy:
  • 800 ml di Brodo di Pollo
  • 150 ml di Sidro di Mele
  • 1 Cucchiaio di Farina 00
  • 2 Cucchiai di Amido di Mais
  • Succhi di Cottura del Pollo.
  • Per La Carote Caramellate:
  • Carote con foglie
  • Olio extravergine di Oliva
  • 1 Rametto di Rosmarino
  • 50 ml di Sidro di Mele
Procedimento
  1. Per la Farcia:
  2. Tagliare il pane a pezzetti e metterlo in una ciotola con il latte per farlo ammorbidire per circa mezz'ora (far attenzione che tutto il pane sia coperto dal liquido).
  3. Pulire e tagliare le verdure a tocchetii.
  4. In una padella capiente mettere la cipolla tagliata a fettine, a rosolare nell'olio d'oliva, quando la cipolla sarà imbiondita aggiungere le verdure, le polveri, aggiustare di sale e pepe e saltare in padella per circa 5-10 minuti.
  5. Strizzare il Pane dal latte e tenere da parte.
  6. Aggiungere il Latte alle verdure, coprire con un coperchio e lasciar cuocere, mescolando di tanto in tanto, fino a quando il liquido non sarà stato completamente assorbito, aggiungere a quel punto il pane strizzato, amalgamare e lasciar raffreddare.
  7. Disossare il Pollo, come da istruzioni nel link, con il pollo aperto a libro (con le cosce verso di voi) posizionare la farcia in modo che prenda l'intera superficie della carne, lasciando circa 1.5 cm di spazio, richiudere il pollo a formare un cilindro e ricucire con ago e filo, legare le cosce per far in modo che restino in posizione e avvolgere il tutto in carta stagnola, legare con lo spago da cucina e lasciar riposare in frigo almeno 3 ore.
  8. Per il Brodo:
  9. In una pentola dal fondo spesso mettere tutta la carcassa del pollo ottenuta dal disossamento, aggiungere le carote, pulite e tagliate a pezzi, le coste di sedano pulite e la cipolla, pelata e tagliata in quarti, aggiungere i semi di finocchio, il rosmarino, l'acqua ed infine aggiustare di sale e pepe, cuocere a fuoco alto fino a prendere il bollore poi abbassare la fiamma, coprire con un coperchio e far sobbollire per circa 3 ore.
  10. Spegnere e lasciare riposare, filtrare il brodo per eliminare ossa e aromi e lasciarlo riposare per poter in seguito eliminare un eventuale parte grassa che si potrebbe formare in superficie.
  11. Con un pela patate, pulire le carote, lasciando intatta la sommità con le foglie e posizionarle in una teglia rivestita con carta forno.
  12. In una ciotola unire l'olio, il sidro e il rosmarino, aggiustare di sale e mescolare, condire con questo composto le carote, infornare in forno già caldo per circa 45 minuti.
  13. Togliere la stagnola del pollo e posizionarlo su una teglia rivestita di carta forno, massaggiare il pollo con fiocchi di burro, per evitare che la palla si rompa gonfiandosi, salare e pepare aggiungere qualche carota pulita e cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per circa 2 ore e mezza (per un pollo farcito del peso di 2.5 kg), sfornare, raccogliere i succhi di cottura in una ciotola e lasciar riposare, coperto con la stagnola per circa mezz'ora.
  14. Per il Gravy:
  15. Mettere i succhi di cottura in una casseruola dal fondo spesso, e cuocere per un paio di minuti, quando saranno caldi aggiungere il sidro di mele e lasciar cuocere per altri 5 minuti.
  16. Nel frattempo mettere a scaldare il brodo di pollo, che dovrà essere caldissimo, prelevarne una piccola parte dove sciogliere l'amido e la farina per evitare grumi, quando il brodo sarà caldo aggiungerlo ai succhi di cottura e sidro, aggiungere anche la parte con l'amido e la farina e cuocere ancora per qualche minuto fino a farlo addensare.
  17. Tagliare il pollo a fettine di circa 1 cm e servire con il grave caldo e qualche carota caramellata.

 

 

image

 

Con questa ricetta Partecipo alla Sfida n 51 dell’MTChallenge

PicMonkey Collage

10 Comments

  • Reply
    alessandra
    1 novembre 2015 at 2:16

    intanto, grazie per averci raccontato che cosa è per te l’mtc: immersi come siamo nei ritmi vertiginosi e frenetici della gara, abbiamo bisogno di qualcuno che ci dica se la strada che abbiamo intrapreso funziona oppure no,anche perchè a volte i risultati non raccontano i retroscena. E grazie anche per aver capito che l’unico requisito necessario per partecipare alla sfida è la voglia di mettersi in gioco: qui non conta la bravura, ma solo la volontà di migliorarsi, di imparare, di crescere in un gruppo che propone anche sfide sul momento impossibili, ma che hanno il pregio di tirar fuori abilità nascoste anche a noi stessi. Ho letto la tua ricetta con un trasporto crescente e alla fine ero d’accordo con te, sulla straordinaria bellezza di questo piatto, sull’ineffabile bontà del gravy, su quanto fossero irresistibili i protagonisti e i complementi: perchè questa è una ricetta perfetta, bilanciata, equilibrata, intrigante, gustosa, che emerge in tutta la sua prorompenza sin dall’elenco degli ingredienti. Il tuo blog è pronto per l’Accademia Militare :-), dopo una prova del genere- e noi siamo orgogliosissimi di te! Superlativa!

    • Reply
      Pepper's Matter
      3 novembre 2015 at 15:24

      Grazie mille Alessandra, l’mtc èmormai la mia personalissima scuola di cucina, dove ogni mese mi metto alla prova e imparo qualcosa in più, non vedo l’ora di conoscere la nuova sfida!!!

  • Reply
    Patty
    29 ottobre 2015 at 17:32

    Umamma…non mi pareva di aver detto che bisognasse diventare brutali 🙂 Certo è che questa prova non ama chi si lascia prendere dal panico di fronte alla ciccia senza vita. Ad oggi ho letto 72 ricette e nessuna, incluso la tua, mi ha fatto venire sensi di colpa. Anzi, potrei metterci la mano sul fuoco che quando hai servito il tuo pollo, il senso di autostima è stato cento volte più forte di quando hai servito la tua migliore torta, quella con cui hai steso tutti gli astanti. Perchè solo tu sai il lavoro che hai fatto, l’impegno che hai messo ed il senso di responsabilità nel trattare qualcosa con estremo rispetto come succede quando si lavora la materia animale. E la consapevolezza di aver fatto qualcosa di importante io la vedo chiaramente nel bellissimo risultato che ho qui davanti. In un pollo disossato alla perfezione, farcito con grazia ed equilibrio ed accompagnato degnamente da splendide carole laccate. Io sarò stata pure birbina nel lanciare questo nuovo limite da superare, ma voi l’avete fatto veramente alla grande.
    Congratulazioni mia cara, adesso aspetto il tuo pollo di Natale 😀
    Bacione Pat

    • Reply
      Pepper's Matter
      29 ottobre 2015 at 18:57

      Patty non potevo credere ai miei occhi quando l’ho sfornato, non avrei mai pensato di riuscirci ma l’mac è anche questo, superare i propri limiti, anche se ammetto che con le tue direttive è sembrato quasi semplice, quasi 😉
      Comunque io un pollo così buono non l’ho mai assaggiato, sarà per il lavoro che avevo fatto ma insomma…grazie veramente!!

  • Reply
    Nicol
    26 ottobre 2015 at 10:30

    Anche a me la pelle si è rotta in un punto, ma poi ho assaggiato il risultato ed ho pensato “ma chissene frega!”.
    E credo che tu abbia pensato la stessa cosa!
    Il risultato (dopo la faticaccia) è eccezionale, il profumo delle spezie, del finocchio e del sidro…li sento fino a qui!
    Vogliamo parlare poi delle carote caramellate? Le adoro!!
    Complimenti!

    • Reply
      Pepper's Matter
      26 ottobre 2015 at 18:23

      Grazie Nicol!
      il risultato più grande è stato quello di fare tutto da sola, fare quello che fino al 4 del mese pensavo quasi impensabile!
      Bisogna riprovare e riassaliate 😉

  • Reply
    Flavia (Elisa Baker)
    25 ottobre 2015 at 15:46

    MTC come avrai ben capito è proprio una bellissima e validissima scuola di cucina che come vedi dal tuo bel polletto farcito dà grandissime soddisfazioni a chi ama davvero cucinare, brava Giulia….

    • Reply
      Pepper's Matter
      25 ottobre 2015 at 17:38

      Grazie!!!
      Hai proprio ragione MTC è una scuola di cucina che ti sprona a fare sempre di più e spingerti anche lì dove mai avresti pensato di arrivare 😉

  • Reply
    Tritabiscotti
    24 ottobre 2015 at 20:40

    E meno male che non ti sentivi all’ altezza… Tubti difendi alla grande…! Buonissimo ripieno e quelle carote, cosa sono?!?
    Grande!

    • Reply
      Pepper's Matter
      25 ottobre 2015 at 17:39

      Grazie!!
      In effetti è stata una gran bella sorpresa e un gran successo!

    Leave a Reply

    Rate:  

    CONSIGLIA Ventagli di sfoglia